.

AUTOSTRADE PER L'ITALIA

.

.

AUTOSTRADA A14 BOLOGNA TARANTO - Ampliamento alla 3A corsia nel tratto compreso tra Cattolica e Porto Sant’Elpidio - MONITORAGGIO AMBIENTALE - REGIONE MARCHE

SPEA Ingegneria Europea

.

.

SPEA ingegneria europea

.

.

SPEA ingegneria europea

.

.

SPEA ingegneria europea

.

.

space

SPEA ENGINEERING spa

.

IL MONITORAGGIO
DELLE ACQUE SUPERFICIALI

 

Corpi idrici interessati dal Lotto 3

I principali fiumi della zona (Metauro, Cesano e Misa) attraversano il territorio da ovest ad est, ortogonalmente alle catene montuose, avendo la sorgente ai piedi dell’Appennino e la foce in mare Adriatico. Il tracciato si sviluppa a breve distanza dalla linea di costa adriatica, con andamento rettilineo e circa parallelo alla linea di costa stessa. I corsi d’acqua presentano un regime spiccatamente torrentizio, con portate massime mensili nei periodi tardo autunnali ma soprattutto invernale ed inizio primaverile. Per quanto riguarda gli aspetti naturalistici, in prossimità delle aste fluviali sono localizzate aree caratterizzate da vegetazione naturale e semi-naturale, con particolare riferimento al fiume Metauro.
Le sezioni di controllo relative alla componente “Acque Superficiali” sono state posizionate sui corsi d’acqua significativi in prossimità delle aree di cantiere ed in prossimità delle lavorazioni principali che potrebbero alterare le caratteristiche qualitative degli stessi corsi d’acqua.
Di seguito verranno sinteticamente descritte le zone interessate da interventi e lavorazioni potenzialmente interferenti con le acque superficiali e che saranno oggetto di monitoraggio ambientale; partendo dall’inizio degli interventi (Fano) si incontrano le aree elencate nel seguito.

 

Fiume Metauro

Il tracciato autostradale nel tratto di interesse interseca il Fiume Metauro alla progressiva Km 175+545, in corrispondenza della quale il bacino idrografico sotteso ha una superficie di 1386 Km2 e la lunghezza dell’asta principale è di 94 Km. Lungo il corso d’acqua è presente un’area di pregio e di massima tutela per quanto riguarda gli aspetti naturalistici e faunistici. Sul F. Metauro si prevedono due sezioni di controllo ubicate rispettivamente una a monte ed una a valle dell’autostrada A14.

 

Bacini di Fitodepurazione (biofiltrazione)

Lungo il tracciato autostradale in corrispondenza di zone di particolare tutela e di vulnerabilità media e medio-alta, è prevista la realizzazione di sistemi di drenaggio chiusi, che convogliano le acque di piattaforma a presidi idraulici per il trattamento tramite bacini di biofiltrazione. Per sperimentare l’efficacia dei sistemi di trattamento e tutelare i ricettori che presentano un’alta vulnerabilità all’inquinamento, è stato previsto un  monitoraggio in corrispondenza dei 2 bacini sperimentali previsti nel lotto in esame in prossimità del fiume Metauro. In particolare verranno effettuati campionamenti in corrispondenza dell’immissione nel bacino e dello scarico nei recapiti finali.

 

Fiume Cesano

Il tracciato autostradale nel tratto di interesse interseca il fiume Cesano alla progressiva Km 188+064, in corrispondenza della quale il bacino idrografico sotteso ha una superficie di 412 Km2 e la lunghezza dell’asta principale è di 54 Km. Sul F. Cesano si prevedono due sezioni di controllo ubicate rispettivamente una a monte ed una a valle dell’autostrada A14. 

 

Fiume Misa

Nel tratto di attraversamento del Fiume Misa, in corrispondenza della progressiva Km 193+880 il bacino idrografico sotteso ha una superficie di 376 Km2 e la lunghezza dell’asta principale è di 43 Km. Sul F. Misa si prevedono due sezioni di controllo ubicate rispettivamente una a monte ed una a valle dell’area oggetto degli interventi.

 

space

.

.

.

.

web engineering by ADD TECHNOLOGIES

.